Visti da fuori

Digital Paper: Lucca Comics & Games

Nessun banner da visualizzare

«Qui è La Mecca della cultura pop
Festival sempre più internazionale»

Nick Vivarelli su Variety: «Il fascino della città lo rende unico»

IN UN ARTICOLO a sua firma uscito nell’ultimo numero della prestigiosa rivista Variety, considerata in tutto il mondo una sorta di Bibbia dell’intrattenimento, Nick Vivarelli ha definito Lucca «La Mecca della cultura pop». Merito innanzitutto di Lucca Comics, che ormai riscuote consensi e cattura l’interesse degli appassionati del settore ai quattro angoli del globo.

Nick, ma Lucca Comics gode davvero di tutta questa popolarità?

«È un evento unico al mondo. Ci sono molti festival simili, dedicati a fumetti o cosplay come ad esempio il Comic-on di San Diego, ma l’unicità della manifestazione lucchese è data dal contesto in cui si svolge. L’ambientazione all’interno di una città rinascimentale è senza dubbio un valore aggiunto. Un altro aspetto ineguagliabile è la vastità delle aree rappresentate: fumetti, videogiochi, giochi da tavolo, cinema, tv».

Insomma, intrattenimento a 360 gradi

«Il grado di considerazione che Lucca Comics ormai ha acquisito su scala internazionale si vede non solo in termini di partecipazione, con molti visitatori che vengono dall’estero, ma anche dalla qualità delle proposte. Non è un caso, ad esempio, che un gigante come Netflix porti qui Diego Luna e Michael Pena, i protagonisti di una serie di richiamo come Narcos: Mexico. Allo stesso tempo ciò testimonia come siano gli stessi artisti ad avere un grande rispetto per quello che viene fatto a Lucca da 50 anni a questa parte».

In effetti il festival è molto cambiato nel corso degli anni

«Dal mio punto di vista, per quelli che sono i miei interessi anche giornalistici, il salto di qualità c’è stato quando è stata introdotta l’area dedicata a tv e film, che a sua volta si sta legando sempre più alle piattaforme in streaming e all’integrazione con i social media. Il futuro va in quella direzione ».

Quale sarà la prossima sfida per Lucca Comics? Magari prenderanno sempre più piede gli e-Sports, gli sport virtuali?

«È sicuramente un settore in forte crescita, perché connette sport, videogiochi e piattaforme. In generale, comunque, sarà fondamentale seguire l’evoluzione del mercato e in questo Lucca Comics è sempre stata una manifestazione all’avanguardia, che spesso ha saputo addirittura anticipare le tendenze ».


GIORNALISTI

News dalla Svezia fino agli Stati Uniti
Che vetrina sui media

SVEZIA, Stati Uniti, Sudamerica, Spagna, Francia, Europa dell’Est. Sono una ventina i giornalisti che si sono accreditati e che porteranno in questi giorni il nome di Lucca in tutto il mondo attraverso i loro articoli e i loro contributi su siti internet e social network. Ma anche la copertura della stampa «nostrana» sarà capillare, visto che sono circa 1.200 gli operatori della comunicazione che hanno fatto richiesta di accredito per partecipare a uno o più giorni della manifestazione e che racconteranno ciò che succede in città.

Nessun banner da visualizzare

2018-10-31T10:43:11+00:00Argomento: INTRATTENIMENTO|Speciale |