Fumetto, tutto cominciò da qui
Dalle origini all’underground

Tanti ospiti internazionali e tre grandi padiglioni monografici

LA SEZIONE Comics, la più ‘antica’ e più estesa della manifestazione, vanta quest’anno l’arrivo, dal Giappone, di una leggenda di anime e manga: Leiji Matsumoto, autore di capolavori come La corazzata Yamato e le amatissime serie di Capitan Harlock e Galaxy Express 999. Matsumoto, consacrato come uno dei grandi maestri della nona arte nel mondo, è anche titolare di una delle mostre di Palazzo Ducale con disegni originali, scelti appositamente dal sensei per il pubblico italiano, arricchiti da due inediti dedicati a Lucca e realizzati per l’occasione.

SOLO per citarne alcuni, i padiglioni monografici dedicati alle tre maggiori realtà editoriali italiane del fumetto: la Panini, con un intero PalaPanini (piazza San Martino), Casa Bonelli (piazza Antelminelli) e il nuovo spazio ‘Piazza Star Comics (piazza San Giovanni)’. Innumerevoli i talenti della Nona Arte presenti: ci sarà l’editor in chief Marvel CB Cebulsky, in collaborazione con Panini Comics; il ritorno di James O’ Barr, creatore de Il Corvo, e il Premio Eisner Faith Erin Hicks (Edizioni BD); gli statunitensi Nick Drnaso e Jason Shiga, talenti della nuova scena del fumetto USA per Coconino Press. Paco Roca torna a Lucca insieme ai tipi di Tunuè, mentre per la prima volta arriva con Cosmo Editoriale Walter Simonson. Approdano anche gli ospiti ‘Bande dessinée Valiant’ grazie ad Edizioni Star Comics: Trevor Hairsine, autore di Divinity e Jean-David Morvan e Ronan Toulhoat, autori di Conan Il Cimmero. Tanti anche i big del fumetto contemporaneo italiano presenti, come ogni anno: da Zerocalcare a Gipi, da Sio a Leo Ortolani, il ‘nostro’ Simone Bianchi, Marco Corona, Vittorio Giardino, Tuono Pettinato, oltre a due mostre dedicate, sempre a Palazzo Ducale di Lucca: a LRNZ, autore del poster, che ha creato una mostra interattiva tra la macchina e lo spettatore e a Sara Colaone, Gran Guinigi 2017 e giurata 2018, che racconta storie intime in un’Italia recente, drammatica, “distopica” nelle sue contraddizioni.

L’ELENCO sterminato degli ospiti si completa con la conferma di due maestri del fumetto supereroistico americano, Neal Adams e Arthur Adams; dall’underground Usa, Charles Forsman e le storie realistiche e giovanili di Victoria Jamieson; dal Regno Unito, Dave McKean; il maestro dell’horror Junji Ito; l’autore di Boruto, Mikio Ikemoto; dalla Cina, Li Kunwu e i francesi Jérémie Moreau e Benjamin Lacombe, in mostra a Palazzo Ducale.


FANTASY

La ‘regina’
Licia Troisi e gli altri

IL PALINSESTO della narrativa fantasy e fantascientifica si arricchisce del principali autori italiani della narrativa di genere, dalla regina del fantasy, recentemente approdata su Rai 5, Licia Troisi, allo storico curatore della collana Urania, Giuseppe Lippi. Il grande ritorno di Eric Lang, uno dei game designer più acclamati oggi è la punta di diamante di un calendario dedicato alle sessioni di gioco con l’autore che vede oltre 40 game designer coinvolti. Da ricordiamo anche gli attesissimi Ian Livingstone, papà dei librigame; Robin Hobb, creatrice del Regno dei Sei Ducati; Michael J. Sullivan, maestro del selfpublishing; Douglas Niles, scrittore di Forgotten Realms e dei giochi di ruolo Dragonlance, Top Secret, Caccia a Ottobre Rosso; Todd Lockwood, autore per Dungeons & Dragons e Magic: the Gathering; Matt Leacock, autore di Pandemic, a Lucca per la finale mondiale e l’innovativo Ryan Laukat.