Valchiavenna, un diario d’autore

Il taccuino di viaggio dell’inventore fra vino, fiumi, montagne e terme

TUTTI I MUSEI IN UN TICKET
di STEFANO BRUNO GALLI*

LA PIÙ GRANDE mostra di Leonardo mai allestita: Regione Lombardia è l’ineguagliata protagonista delle celebrazioni per il quinto centenario della morte di Leonardo da Vinci. “500 + 1” è la formula che – tramite Abbonamento musei lombardia, la tessera che dà libero accesso alle migliori istituzioni museali lombarde – abbiamo ideato appositamente per l’anno leonardiano: tutte le iniziative in programma, più 365 giorni per visitare oltre 150 tesori lombardi. La tessera copre le iniziative dedicate alla riscoperta del grande genio rinascimentale, toscano di nascita ma lombardo d’adozione. Nei fatti, Leonardo visse anni di straordinaria creatività nel Ducato di Milano, guidato da Ludovico il Moro. Non solo, ma con Formula Extra (Lombardia + Piemonte), Abbonamento musei raddoppia aprendo le porte alle collezioni piemontesi, dai classici sotto la Mole, come il museo egizio o quello del Risorgimento, alla mostra “Leonardo Da Vinci. Disegnare il futuro”. Tornando in Lombardia, tra gli eventi imperdibili e inclusi nell’abbonamento, cito per brevità la Sala delle Asse affrescata da Leonardo al Castello Sforzesco; “L’Ultima Cena dopo Leonardo” alle Stelline, sei grandi artisti e il Cenacolo più illustre di sempre; “Leonardo Da Vinci Parade”, arte e scienza al Museo della Scienza e Tecnologia; i “Segreti del Codice Atlantico” all’Ambrosiana; le immersioni di “Leonardo & Wahrol” nella Cripta di San Sepolcro. Non basta? Aspettate di conoscere “Leonardo in Lombardia”, gli eventi promossi da Regione Lombardia per portarvi alla scoperta della nostra bellissima regione, sulle tracce di Leonardo.

*Assessore all’Autonomia e Cultura di Regione Lombardia


AL CINEMA

IL GENIO SI RACCONTA

AL VIA DOMANI da Milano, al Cinema Mexico, il nuovo ciclo di proiezioni di “Essere Leonardo da Vinci”, film scritto e diretto da Massimiliano Finazzer Flory. La pellicola racconta la storia di due giornalisti di New York e Milano alla ricerca di uno scoop in per i 500 anni della morte del Genio. Un obiettivo comune, ma nascosto. Attraverso un percorso tra i luoghi leonardeschi, alla ricerca di tracce della sua presenza e di documenti, riescono a incontrare finalmente Leonardo nella sua ultima dimora a Clos Lucé. Il risultato è un’intervista in lingua rinascimentale, finché Leonardo fugge tra i sotterranei fino a Vigevano dove si racconta ai personaggi più importanti della sua storia. Il film sarà riproposto venerdì al Cinema Anteo (Milano) e al Cinema Capitol (Monza). Poi, sempre a Milano, giovedì 23 maggio al Cinema Mexico, venerdì 24 e lunedì 27 al Cinema Palestrina, giovedì 30 maggio ancora al Mexico.