Imola, fioriscono studi e omaggi

Dalla mappa della città data 1502 alle frontiere di Google Maps
Cinque secoli scanditi dalla cartografia

di ENRICO AGNESSI
– IMOLA (Bologna) –

ANCHE Imola si prepara a ricordare Leonardo da Vinci in occasione dei 500 anni dalla sua morte. E lo farà, a partire dall’11 maggio, con un ricco calendario di iniziative che mette insieme Comune, Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, Aisa (Associazione per Imola storico artistica), la società di promozione turistica IF-Imola Faenza e il Touring club locale. E che coinvolge anche il plesso imolese dell’Università di Bologna. Leonardo, in riva al Santerno, è rimasto infatti dal settembre al dicembre 1502, chiamato in città dal duca Valentino per verificare lo stato delle difese imolesi. E ha tracciato, oltre alla celebre mappa della città custodita oggi in Inghilterra, anche alcuni schizzi dei quartieri. Sono una quindicina gli appuntamenti in programma. Si parte l’11 maggio, alle 9.30, a Palazzo Sersanti con il convegno ‘Da Leonardo a Google Maps. Il profilo urbanistico di Imola in cinque secoli di cartografia’. Sempre dall’11 maggio, prenderanno il via una serie di visite guidate tematiche organizzate da IF e Comune. Ma la presenza di Da Vinci in riva al Santerno troverà spazio anche in un testo divulgativo e in riproduzioni cartografiche targate sempre Aisa, oltre che nella mostra «1502-Il Viaggio di Leonardo nelle Romagne», organizzata dal Touring club di Imola nella sala Gianni Isola. E ancora, a giugno, ecco la conversazione- spettacolo alla Rocca che sarà protagonista – assieme al museo di San Domenico e a palazzo Tozzoni – anche di ‘Messer Leonardo va in città’, nel quale la figura di Da Vinci farà da guida per visite, esperienze di laboratorio e giochi per i bambini.

LA LISTA delle iniziative è però ancora lunga. Nella seconda parte dell’anno arriva la ‘Cena con Leonardo’ divisa in due diverse serate. Prima o dopo l’estate ci sarà spazio, alla Rocca, anche per una postazione di realtà virtuale attraverso la quale sarà possibile un viaggio sulla cartografia di Imola trattata da Leonardo. A settembre avanti poi con il concorso (organizzato dal Touring club) per l’ideazione di una ‘immagine’ per legare Leonardo a Imola, mentre in autunno è previsto un ciclo di incontri con autori che hanno scritto di Da Vinci. Ancora da definire, invece, quando si terranno ‘A tavola con Leonardo. La cucina imolese agli inizi del Cinquecento’ e ‘Visite e viaggi nelle città di Leonardo’, dalla Toscana passando per la Romagna. Ci sarà inoltre una mostra filatelica dedicata a Da Vinci, organizzata dal circolo Guido Piani e patrocinata dal Comune, dall’11 al 14 aprile nella Salannunziata. Infine, nel centro commerciale di Imola che porta proprio il nome del genio toscano, prosegue fino al 16 aprile, ‘Leonardo experience’, uno speciale tour interattivo che dà la possibilità ammirare le invenzioni di Da Vinci.