La pasta

Digital Paper: Sapori Autunno

Ad ogni varietà
il suo sugo per risultati
sempre perfetti

Quando il formato esalta il condimento

Una delle caratteristiche della gastronomia italiana che generalmente sorprende di più uno straniero è la straordinaria varietà di formati di pasta a disposizione. Molti formati particolari sono tipici di una determinata area geografica e perfetti per sposarsi con determinati tipi di condimento. Questo non toglie che ogni chef possa liberare la propria fantasia ai fornelli e provare nuovi abbinamenti. Tra quelli più classici, in ogni caso, si possono citare i tradizionali spaghetti al pomodoro, un condimento che, tuttavia, si abbina perfettamente anche ad altre varietà di pasta lunga, come bucatini o vermicelli. Salse dense e corpose dovrebbero accompagnarsi, invece, a formati di pasta capaci di “accoglierle” al meglio. Via libera, dunque, a formati rugosi, come ad esempio, le penne rigate. La versione liscia va meglio con condimenti a base di uovo o panna. La pasta più piccola è utilizzata, spesso, in brodo, ma ci sono anche formati “trasversali” ad esempio, sedanini o pipette che sono perfetti sia come pasta asciutta che, appunto, in brodo.


LasagnArt

Tutta l’arte di ottime lasagne

Se c’è un piatto che mette davvero tutti d’accordo sono le lasagne e oggi, tutta l’arte di questa preparazione si trova a Pistoia da LasagnArt, in Viale Adua, 53. La proposta di LasagnArt è semplice quanto irresistibile: lasagne di ogni tipo, dalle più classiche alle innovative, preparate con cura e maestria, selezionando solo ingredienti di elevata qualità. In menù troviamo, inoltre, ottimi primi piatti, pizza al taglio, dolci e due tipi di patatine fritte. La sosta da LasagnArt è per tutti un piacere: dallo studente alla nonna di famiglia (che forse ha trovato qualcuno in grado di “battere” anche le sue lasagne), passando per l’uomo d’affari. Una soluzione perfetta anche da asporto, oppure per feste e ricorrenze per cui siano necessari grossi quantitativi (è sufficiente prenotare). Il motivo del successo di LasagnArt è semplice: piatti sempre gustosi e genuini, con tante possibilità per chi voglia provare qualcosa di diverso ogni volta. Assolutamente da assaggiare la “lasagna gourmet”, una proposta speciale dettata dalla stagonalità. Quella del periodo è condita con un sugo di castagne e speck, sostanziosa ma leggera al gusto.


DRITTE

Le regole per un primo ben riuscito

Comfort food per definizione, le lasagne sono un formato di pasta particolarmente versatile perché, ottime nella versione classica, con besciamella e ragù di carne, si prestano bene a mille e una interpretazioni. Si tratta di un primo piatto con cui prima o poi tutti tendono a cimentarsi anche a casa, ma la cui realizzazione può essere meno semplice di quanto si creda, soprattutto se si decide di preparare la pasta in casa. In ogni caso, ecco qualche utile trucco per un buon risultato. I fogli di pasta fatta in casa (o quella acquistata fresca) devono essere fatti bollire con un filo d’olio per evitare che si attacchino. Il condimento dovrà essere piuttosto cremoso in modo da poter essere distribuito facilmente e nella giusta quantità ad ogni strato. Coprendo la teglia con della stagnola ad hoc a metà cottura si evita che il sopra si asciugi troppo.

2018-10-19T12:41:48+00:00Argomento: FOOD&BEVERAGE|Speciale |