Qualità da banco

Una vasta selezione di cibi freschi e “caserecci”

Molti sono i prodotti che si possono trovare all’interno di un’alimentari o in una gastronomia. Partiamo dai classici come affettati e formaggi, l’ampiezza del mercato moderno permette di avere molti tipi di insaccati e formaggi, provenienti da molte regioni italiane e addirittura in alcuni casi da paesi stranieri. La serietà e la professionalità delle botteghe alimentari italiane, vi permetteranno di gustare a pieno tutti i sapori che questo delizioso settore offre, garantendovi sempre il massimo della qualità. Ma nelle gastronomie non si trovano solo affettati o formaggi, anzi, oggi possiamo trovare una vasta scelta di cibi già cucinati e pronti per essere mangiati. La loro particolarità è che sono “caserecci”, ovvero sono realizzati in modo semplice e tradizionale, con cura, proprio come li preparereste voi, e soprattutto offrono il massimo della freschezza. Andando incontro all’inverno, trovate molti cibi di stagione, come preparazioni tipiche del periodo che magari sarebbe difficile da fare a casa per mancanza di tempo. I primi piatti come lasagne ed altre prelibatezze, sempre saporite, daranno un tocco di gusto in più ai vostri pranzi, magari mentre vi intrattenete con gli amici davanti al fuoco. I secondi piatti, ideali per le cene in famiglia o a lume di candela, sono un altro punto di forza dei negozi di gastronomia, che spesso offrono anche un’ampia scelta di vini di tutti i tipi, rossi, bianchi, rosè e spumanti.


Con i funghi abbinamento vincente

Ci sono tantissime ricette che confermano che funghi e carne sono una accoppiata vincente, come le scaloppine panna e funghi o le scaloppine con funghi al limone, il filetto ai funghi porcini o il maiale con pere. Per tutti gli amanti della griglia consigliamo invece gli spiedini di funghi con carne tagliati a cubetti assieme al pane e cotti alla griglia bagnandoli con una marinata di olio, limone, sale, pepe, aglio schiacciato ed erbe.


PER SAPERNE DI PIÙ

La carne: cotta e mangiata

La carne è un alimento adatto a tutte le stagioni e dà la possibilità di usare la fantasia in svariati piatti. Ci sono comunque dei piatti di carne tipicamente indicati per la stagione invernale come i brasati, gli stracotti, gli arrosti e i bolliti. Sono piatti appetitosi che consentono la preparazione di cibi sani e molto apprezzati, inoltre permettono a chi li cucina di sbizzarrirsi in aromi e profumi. Vediamo quali sono le carni più adatte a questo tipo di piatti. Nel manzo i tagli più indicati per gli arrosti sono la costata e la lombata senza osso. Il pezzo deve essere piuttosto grosso e di forma compatta, evitate quelli troppo allungati o di forma indefinita. Assicuratevi che la carne sia stata ben frollata e ricordatevi di salare sempre dopo la rosolatura. Per il bollito si utilizzano parti non troppo magre come lo scamone, il codone, la punta di lombo, il fiocco, il traversino. Il pezzo deve avere discrete dimensioni, andrà cotto a fuoco lento e non dovrà oltrepassare il punto di cottura. Generalmente il manzo lesso si accompagna ad altre carni lesse come la lingua, il vitello, la gallina. Per brasati, stufati, stracotti e spezzatini si consigliano: lo scamone, il girello, il muscolo, il garretto. La cottura dovrà essere fatta a fiamma bassa e tegame coperto per un tempo molto prolungato in modo che il vapore acqueo garantisca una temperatura costante all’interno del recipiente. Per l’arrosto di vitello invece è consigliabile il codino, la lombata, la noce, il carré. Per questa preparazione la carne può essere salata prima della cottura, è indispensabile però bagnarla spesso con il sugo di cottura per ammorbidirla e insaporirla. Per quanto riguarda i bolliti, la carne di vitello essendo piuttosto magra non è fra le più indicate. In ogni caso scegliete tra fiocco, biancostato e punta di petto.