Agricoltura di tipo biologico

Digital Paper: Naturalmente

Nessun banner da visualizzare

Guida all’Abc dell’agricoltura di tipo biologico
Scopri le differenze e i metodi di coltivazione

Conoscere che cosa si mangia dal campo alla tavola è semplice

Sempre più spesso sentia­mo parlare di agricoltu­ra biologica. Ma quali so­no le caratteristiche che contraddistinguono i prodotti bio? Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza, a partire dai termini. Il termine “biologico” deriva dal greco biologos, da bios (vita) e logos (parola, comprensione), quindi una parola che contem­pla in sè il rispetto della vita. Ed infatti, con la dicitura “agri­coltura biologica”, si indica un metodo di coltivazione e alle­vamento che ammette soltanto l’impiego delle sostanze natura­li, escludendo l’utilizzo di so­stanze di sintesi chimica come concimi, diserbanti, insetticidi. In più, l’agricoltura biologica sviluppa un modello di produzione capace di preservare le risorse naturali. Per salvaguar­dare la fertilità naturale di un terreno, infatti, gli agricoltori biologici utilizzano materiale organico e, ricorrendo ad ap­propriate tecniche agricole, non lo sfruttano in modo intensivo. Per quanto riguarda i sistemi di allevamento, si pone la massi­ma attenzione al benessere de­gli animali, che si nutrono di erba e foraggio biologico e non assumono antibiotici, ormoni o altre sostanze che stimolino ar­tificialmente crescita e produ­zione di latte. Nelle aziende si pone particolare attenzione an­che agli spazi, ampi, così da ga­rantire agli animali di muoversi e pascolare liberamente.

www.aiab.it 


GUIDA AIAB UN UTILE VADEMECUM PER I CONSUMATORI: ECCO DI COSA PARLA

Non solo gusto ma anche elevata qualità nutritiva

L’AIAB, l’Associazione Italiana per l’Agri­coltura Biologica, oltre a stilare un vero e proprio vademecum utile per guidare i consumatori nel riconoscimento dei veri prodotti biologici hanno recentemente sot­tolineato che i prodotti bio, sono di norma più sicuri degli altri dal punto di vista igie­nico-sanitario. In più, i risultati di alcune ricerche scientifiche hanno dimostrato che il valore nutritivo dei prodotti bio è spesso superiore a quello dei prodotti convenzio­nali. In particolare è stato rilevato di fre­quente una maggior presenza di preziose sostanze antiossidanti. Infine, nei pochi studi che mettono a confronto il gusto dei prodotti convenzionali e di quelli biologici, questi ultimi si collocano in genere ad un livello di qualità maggiore rispetto ai pri­mi. È sempre più frequente, infine, il loro buon posizionamento nei concorsi.

Nessun banner da visualizzare

2018-02-22T16:16:36+00:00Argomento: FOOD&BEVERAGE|Speciale |