Un cuore in perfetta forma? Le regole per vivere bene

Gli accorgimenti pratici da seguire e fare propri

La salute del cuore è un argomento importantissimo, soprattutto per i Paesi occidentali in cui viviamo, dove le malattie e i disturbi cardiovascolari sono una delle principali cause di morte. Gli esperti del settore però hanno cominciato a dispensare una serie di consigli sulle abitudini da avere per mantenere un cuore sano. Tutti i medici concordano infatti nel dire che la prevenzione e la migliore difesa, quando si tratta della nostra salute. Il primo Comandamento per prevenire malattie cardiovascolari è quello di tenere alla larga la saliera. Uno dei maggiori fattori di rischio per infarto, ictus e aneurisma è, infatti, l’ipertensione arteriosa, ovvero la pressione alta nelle arterie, che vede nell’altmentazione ricca di sale una delle sue principali cause. In base alle direttive dell’Oms (Organizzazione mondiale della sanita), il consumo giornaliero di sale per un individuo adulto non dovrebbe superare i 5 grammi. Un’alternativa per non rinunciare al sapore e rappresentata dalla prima soluzione salina spray naturale con il 75 per cento in meno di sodio rispetto al sale.

II secondo Comandamento è il consumo di frutta e verdura di stagione, fondamentali per contrastare l’azione deiradicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare. Terzo punto il sovrappeso: l’aumento di massa grassa, specialmente a livello addominale, favorisce le patologie metaboliche (dislipidemie e diabete), mentre l’aumento del peso corporeo contribuisce anche airinnalzamento della pressione arteriosa. Semaforo rosso per il fumo: le sigarette sono le peggiori nemiche della salute di tutto rorganismo, cuore compreso. Quindi, non ci sono sconti: è necessario smettere di fumare. Altro punto raccomandato è quello di consumare una porzione di pesce almeno due volte la settimana, puntando sulle varietà ittiche meno grasse e, se possi­ble, scegliere spesso il pesce azzurro. Bollino rosso anche per alimenti raffinati che provocano obesita, ipertensione e diabete. I cibi più indicati per ridare al cuore elasticita sono i cereali integrali, ricchi di fibre e con ridotto apporto di zuccheri. “Mai dimenticare un’attività fisica moderata ma costante.”

www.quotidiano.net


Alimentazione: nutrirsi nel modo più corretto possibile

Non solo qualita del cibo, ma anche quantita corrette: è la regola per ‘nutrire’ correttamente il cuore. Ecco, dai consigli degli esperti, gli alimenti che richiedono un consumo moderato o da preferire: ridurre gli insaccati a una volta alla settimana, preferendo bresaola e prosciutto crudo dolce o cotto privati del grasso; privilegiare le carni bianche (polio, tacchino, coniglio) e limitare quelle rosse; incrementare il consumo di pesce a 3-4 volte la settimana con preferenza di pesce azzurro ad alto contenuto di acidi grassi Omega3 che inibiscono l’aggregazione piastrinica; consumare due uova alla settimana; preferire i grassi di origine vegetale, quali l’olio extra vergine di oliva, evitando il più possibile quelli animali (burro, lardo, strutto, pancetta, panna); scegliere latte e yogurt scremati o parzialmente scremati.