Ogni due secondi

Un semplice gesto per regalare la speranza

Donare il sangue e una buona pratica per aiutare chi ne ha bisogno

Donare il sangue: un ge­sto semplice e sicuro, chc pud salvarc la vita a tante persone. Secondo le stime, infatti, ogni due secondi nel mondo qualcuno ha bisogno di una trasfusione sanguigna. Nonostantc questa grande richiesta di sangue, molte persone, per paura o per scarsa informazione, scelgono di non donare. In rcalta e importante sapere che il donatore non corre nessun rischio; al contrario, con un piccolo prelievo si puo dawero fare tanto. Le trasfusioni sanguigne rappresentano una terapia salvavita in molte situazioni, come ad esempio eventi traumatici, quali incidenti od operazioni chirurgiche; patologie croniche, come la talassemia; stati critici causate da malattie del sangue, come la lcuccmia; tcrapic anticancro. Gia, donarc il sangue puo contribuire a combattere i tumori. Con la chemioterapia, infatti, non si distruggono solo le cellule tumorali, ma in molti casi vengono danneggiate temporancamentc ancbe le cellule del midollo osseo; in situazioni come queste, quindi, il paziente ha bisogno di un’infusione di globuli rossi c piastrinc, in attesa chc il midollo riprcnda la sua consueta funzione. Alio stesso modo, durante alcuni interventi chirurgici, come ad esempio i trapianti di fegato, l’utilizzo di emocomponenti quali globu¬li rossi e piastrine puo essere dawero determinante per salvare la vita del paziente. Donare il sangue e quindi molto importante. Ma chi puo candidarsi come donatore? La legge parla chiaro: possono dona¬re le persone (uomini e donne) in buona salute di eta compresa tra i 18 c i 65 anni, di peso non inferiore ai 50 chilogrammi.
www.salute.gov.it


IL PROFILO

Abituali o periodici: scopriamo I’identikit dei donatori

Donare il sangue rappresenta un gesto di solidarieta, non certo un dovere: proprio per questo, la donazione puo essere “abituale” o “periodica”, Si definisce un donatore “periodico” nel momento in cui si reca per almeno due volte nell’arco di due anni presso una struttura trasfusionale. Viceversa, un donatore abituale e una persona che si reca con regolarita a donare il sangue. Naturalmente, I’auspicio di tutti i centri trasfusionali e “trasformare” il piu possibile i donatori periodici in donatori abituali, per svolgere controlli regolari che sono garanzia di maggiore sicurezza per il ricevente. Per molte persone, infatti, ricevere il sangue costituisce una necessita ed e quindi importante poter contare su una “rosa” stabile di donatori.

2018-04-13T17:25:20+00:00 Argomento: FAMIGLIA|Speciale |