Attività fisica e dieta bilanciata
Ecco il segreto per vivere bene

Le regole da fare proprie per rimanere in forma senza troppi sacrifici

Vivere in salute è il sogno dl tutti, ma per aspirare a un obiettivo così importante occorre impegnarsi. Due le cose da non sottovalutare mai: un po’ di movimento ogni giorno e una dieta bilanciata. Uno stile di vita sano è dunque essenziale per sperare di vivere a lungo e senza problemi. E essenziale è anche proteggere il cuore, uno degli organi più importanti. Come? Lo svela Roberto Ferrari, cardiologo universitario: “II nostro cuore ogni giorno fa centomila battiti e pompa novemila litri di sangue, è un organo importante: dobbiamo averne cura il più possibile. Come fare? Non affumlcatelo, quindi niente sigarette. Portatelo a spasso il più possibile. E cercate di fargli mangiare cose sane, sarebbe a dire tutto cio che gli piace, ma in misura estremamente ridotta, in modo da alzarsi da tavola con ancora un pochino di appetito”. Poche regole ma buone, insomnia, per proteggere il nostro cuore e sperare di vivere a lungo e in perfetta sa­lute. Colesterolo, sovrappeso e pressione alta, sono tutti nemici delle arterie e aumentano il rischio di incappare in proble­mi cardiaci anche in età precoce. La prevenzione, che troppo spesso ad oggi continua ad essere sottovalutata specialmente dai giovani, si rivela dunque lo strumento piu efficace per combattere quelli che sono ritenuti i fattori di rischio più comuni per il cuore e salvaguardare la salute. E la prevenzione deve necessariamente passare da un corretto stile di vita fatto di buone abitudini a tavola e un po’ di attività fisicà.

www.quotidiano.net


L’INIZIATIVA

A Ferrara è partito il programma di prevenzione

L’Universita di Ferrara si è resa protagonista di una interessante iniziativa su scala nazionale. Ha infatti lanciato l’ambizioso progetto nazionale “Citta della prevenzione”, la prima iniziativa al mondo per educare intere citta a corretti stili di vita e sensibilizzare sull’importanza di seguire uno stile di vita sano per combattere malattie cardiache e tumori, Partendo da un data di fatto, ovvero dalla scarsa consapevolezza da parte di molte persone di quelli che possono essere i rischi cardiovascolari. La dimostrazione è che su circa 12mila cittadini che hanno preso parte al progetto fornendo i loro dati per compilare la cosiddetta carta del rischio cardiovascolare, ben il 7% e risultato a rischio cardiovascolare elevato.


FOCUS

Valori di pressione e colesterolo bassi diminuiscono i rischi cardiovascolari

Ormai è scientificamente dimostrato che individui che hanno geneticamente bassi valori di pressione arteriosa e basso colesterolo non sviluppano malattie cardiovascolari. Sono questi, infatti, i due principali fattori di rischio per chi incappa in malattie di questo tipo.


ALIMENTAZIONE

A tavola, basta fare un po’ di attenzione
Sì a frutta e verdura in grandi quantità

Cosa mangiare per proteggere il cuore? Frutta e verdura non devono mai mancare in una dieta bilanciata che esclude invece la presenza di cibi troppo elaborati (fritture, alimenti grassi, salse etc etc). Fare attenzione a ciò che si consuma di giorno in giorno e il primo passo per una vita in salute.