Fitoterapia

Fitoterapia: le piante per “curarsi” naturalmente

Un valido aiuto per combattere alcune malattie e alcuni disturbi dell’organismo

La fitoterapia si serve delle piante come valido aiuto per combattere alcune malattie e alcuni disturbi: ecco quali sono le piante perfette per la propria salute. La fitoterapia e nata tantissimi anni fa: non e una novita infatti che, fin dall’antichita, l’uomo fosse abituato a curarsi sfruttando le proprieta benefiche delle piante. Oggi la fi­toterapia e considerata una for­ma di medicina alternativa che sfrutta le proprieta curative della piante officinali, owiamente con la consapevolezza che alcu­ni medicinali siano indispensabili per curare determinate malat­tie. Ma come si pud sfruttare la natura per il proprio benessere? I prlncipi curativi della piante si possono assumere tramite infusi, cioe versando acqua bollente sulla pianta essiccata, oppure attraverso i decotti, che vengono ottenuti facendo bollire la pianta essiccata nell’acqua. Ecco quali sono le piante piu indicate per iniziare ad approcciare alia fitoterapia, scoprendo le sue numerose potenzialita. Ecco quah sono le piante perfette per curar­si in modo naturale. Tra le piante che spiccano c’e l’arnica che viene usata come gel e tintura con azione anuflogistica, antisettica ed antinevralgica. La pomata si usa per distorsioni e flebiti ed anche come rimedio contro acne e punture di insetti. Un’altra molto utilizzata e il mirtillo, ideale in caso di fragilita capillare, problemi vascolari ed insufficienza venosa per il suo elevato il contenuto di vitamine A, B, C e di flavonoidi. Anche la betulla e apprezzata perche stimola la diuresi: viene usata quindi per ridurre edemi di origine renale e cardiaca e per favorire l’eliminazione di acido urico. Inoltre, non meno importanti, la calendu­la e la Valeriana: la prima viene usata esternamente per trattare bruciature e scottature mentre la seconda e molto diffusa nella medicina popolare come rime­dio naturale contro le convulsioni. l’ansia e anche l’insonnia.

Infine l’aconito e una pianta famosa in omeopatia perche aiuta a trattare le infiammazioni che sono provocate da esposizioni al freddo o al caldo, come dolori alia testa o anche i fastidi dentali. Negli ultimi anni il consumo delle piante medicinali nel mondo, sia nei paesi industriali sia nei paesi in via di sviluppo, e in costante aumento come dimostrano le statistiche pubblicate dalla Organizzazione di Cooperazione e Sviluppo delle Nazioni Unite (OCDE): sono molte Infatti le persone che hanno compreso quanti sono i benefici che la na­tura fornisce.


Arnica: le proprieta che aiutano il benessere della persona

L’arnica ha proprieta naturali che aiutano il benessere della persona. La pianta e conosciuta anche come arnica montana e, come suggerisce il nome, cresce in montagna al di sopra dei 500 metri. Qui viene chiamata anche con il nome di “tabacco di montagna”, perche in passato infatti gli scopi del suo utilizzo erano tutt’altro che benefici: veniva essiccata e masticata al posto del tabacco. L’ arnicaappartiene alia famiglia delle Asteraceae e i suoi fiori sono gialli, simili alle margherite. In fitoterapia vengono utilizzati i suoi fiori essiccati per la produzione di diversi rimedi naturali. Ha proprieta anti-infiammatorie, anti-dolorifiche e viene utilizzata nella cura di ematomi. Pud essere usata sia in caso di reumatismi che traumi o infiammazioni muscolari. E’ una pianta dalle molteplici virtii ed infatti e ottima come dopo puntura per lenire il prurito, e sgonfiare la zona interessata o in caso di bruciature. L’arnica ha proprieta anti-infiammatorie ideali anche per la cura dell’acne. Inoltre e utile per prevenire e ridurre le emorroidi. I rimedi a base di arnica si possono ormai trovare sia in farmacia che in erboristeria. La pianta si usa solitamente per via esterna: le pomate o i gel sono ottimi da usare sulle parti interessate in caso di ematomi o infiammazioni. Di solito vanno applicate 2 o 3 volte al giorno. In caso di stirature o dolori e possibile anche usare I’olio di arnica per massaggiare la zona. Oppure si possono essiccare direttamente i fiori e le foglie per preparare un decotto con cui fare degli impacchi. Vi sono inoltre diverse soluzioni da assumere per via orale. Sono infatti sempre piu diffusi rimedi omeopatici ricavati dalla tintura madre dell’arnica. Un esempio e l’arnica compositum, disponibile in diverse composizioni per curare infiammazioni o traumi. Oppure I’Arnica 9 CH in granuli, utilizzata sempre con anti-dolorifico. 0 in ultimo I’Arnica 15 CH, utilizzata soprattutto nella cura della rosacea. L’arnica ha proprieta cosi naturali da non avere grandi effetti collaterals a meno che non si sia allergici. E’ fondamentale pero non applicarla su ferite aperte e comunque consultare un medico per avere un indicazione precisa sul dosaggio. Bisogna fare attenzione soprattutto in caso di assunzione orale perche se si eccede puo portare anche aH’awelenamento. In generale e preferibile evitare I’utilizzo in gravidanza o allattamento.

2018-04-13T13:52:17+00:00 Argomento: FAMIGLIA|Speciale |