«La mia fiorentina a 45 e 33 giri»

«Lo scudetto rubato dell’82 mi è rimasto di traverso»

LAVORAVA come maschera nei cinema Cecchi Gori, poi un giorno, sul finire degli anni novanta, si presentò a «Sarabanda», il quiz musicale di Enrico Papi, e divenne un fenomeno televisivo indovinando, dalle prime note, canzoni sconosciute ai più. Stiamo parlando del popolarissimo «Coccinella», all’anagrafe Marco Manuelli, esperto e collezionista di 45 e 33 giri ma anche tifosissimo viola.  «Sono appassionato praticamente da quando sono nato  spiega il campione dalla memoria e orecchio musicale prodigiosi – vevo otto anni quando vincemmo il secondo scudetto e mi ricordo che qualche settimana dopo in occasione della festa del grillo tutti i carri che allora sfilavano come al Carnevale di Viareggio erano viola, che festa!».

MARCO ha sempre ‘respirato’ musica, avendo frequentato fin da piccolo il negozio di dischi dei genitori. Si può identificare la Fiorentina con una canzone? «Quella di ora mi fa pensare al Requiem di Mozart, ma se dovessi pensare alla Fiorentina brillante direi una canzone allegra degli anni sessanta, ‘Guarda come dondolo’ o roba di questo tipo».

«LA MIA più grande delusione – prosegue Coccinella, così soprannominato da Papi per avere all’epoca prontamente azzeccato un brano con quel titolo – è stata lo scudetto ‘rubato’ nell’82». Che canzone ti fa venire in mente l’epilogo di quel campionato? «Se si vinceva, si poteva mettere ‘Gloria’ di Umberto Tozzi, ma non è andata così e allora ci vorrebbe un altro tipo di canzone». Proseguiamo. Una canzone per i giocatori che indossano la maglia viola? «Naturalmente L’Inno di Narciso Parigi, io ne ho più versioni. Chi indossa la maglia viola deve cantare questo o la ‘Porti un bacione a Firenze’, insomma qualcosa di nostro.Mi piacerebbe che qualcuno incidesse un’altra bella canzone per la Fiorentina, magari Masini, ma non è così facile». Ci sono altre canzoni dedicate alla Fiorentina? «Quella di Pupo, una di Don Backy noto tifoso viola, poi ce n’è una, Razza viola, scritta da Salvatore Adamo e Gianni Madonini negli anni di Lazaroni, la vendevo io».

PICCOLO quiz finale. Per la prossima stagione quale canzone speri di dedicare alla Fiorentina? «Volare». Una canzone per Pioli? «Benvenuto di Laura Pausini». Una per Corvino? «Spendi spandi effendi di Rino Gaetano. Per fare la squadra bisogna fare così, caro Corvino».