Il Progetto Lavoro è l’ultima novità

di NICCOLO’ CASALSOLI

DAL ‘PENSA PULITO’ al ‘Tifa Pulito’. È l’evoluzione del progetto e del legame fra la Fiorentina e Vorwerk Folletto. Nove mesi dopo l’inizio della collaborazione fra la società viola e il main sponsor, ecco i risultati di una legame davvero proficuo, che non ha nessuna intenzione di sciogliersi. E così, dopo aver coinvolto 400 bambini delle scuole primarie e aver invitato al Franchi tante persone in difficoltà economica, parte anche il ‘Progetto Lavoro’ con l’appoggio e la collaborazione dell’Assessorato allo Sport e quello al Welfare. Grazie a a Folletto, azienda leader della vendita diretta in Italia, è stata creata un’opportunità professionale per chi ha perso o non riesce a trovare un lavoro. Per il 9 maggio è in programma il primo appuntamento con ‘In Folletto’, la giornata formativa per offrire l’opportunità di un impiego a coloro che desiderano rientrare nel mondo del lavoro. Folletto ha organizzato delle giornate di formazione presso la propria scuola di formazione per venditori. Così alcuni posti di venditore potranno essere coperti proprio da chi ha più bisogno. E chissà che fra questi non possa esserci il nuovo Mirko Bertoncini, recentemente eletto come miglior venditore di Folletto con 1371 apparecchi venduti. Oggi, prima della gara contro l’Inter, il ‘bomber dei venditori’ sarà premiato davanti al pubblico del Franchi. «La partnership con Folletto è iniziata nel segno di una forte comunanza di valori e di un grande spirito di comunione con Firenze – dice il Direttore Generale della Fiorentina, Andrea Rogg -. Giovani, territorio, solidarietà e contributo allo sviluppo: grazie al Comune di Firenze e a Folletto siamo davvero riusciti a portare i nostri valori fuori dal terreno di gioco e a creare qualcosa di bello per Firenze».

‘TIFA PULITO’ ha permesso a oltre 800 persone (gli inviti supereranno quota 100 a fine stagione) in difficoltà economica di assistere alle partite della Fiorentina nel settore di Maratona. Il progetto ha previsto anche una serie di incontri nelle scuole primarie di Firenze, coinvolgendo oltre 400 bambini che si sono confrontati in classe sui valori dello sport e del tifo corretto per poi incontrare un vero campione. Gli incontri (a cui finora hanno preso parte Antognoni, Bernardeschi, Gonzalo Rodriguez, Tatarusanu e Astori) andranno avanti per tutto maggio per culminare con una giornata al Franchi interamente dedicata ai bambini in occasione dell’ultima gara di campionato, quella fra Fiorentina e Pescara.