La “porta della città” e del centro storico

L’orgoglio per il servizio di quest’opera pubblica

I commenti sono sostanzialmente unanimi. Chi entra nel parcheggio di Piazza Europa non può che notare l’ampiezza straordinaria degli spazi, la chiarezza delle segnalazioni, i colori indovinati, la comodità, la sicurezza. Sono molte le caratteristiche di un successo che ha incassato una risposta tale da individuare quest’opera di servizio come un bel biglietto da visita e come la “porta della città” e del suo centro storico. Porta di una città che – dovremmo farci più caso – è comodamente transitabile a piedi date le sue distanze limitate. E d’altronde se il numero degli utenti è stato nei primi cinque mesi di 80.420 di cui 52.800 con incassi e 27.600 senza incassi, qualcosa manderà a dire come risposta positiva di residenti, di quanti arrivano dalla provincia ma anche dai turisti. Superato il periodo della curiosità questi dati mostrano quanto sia del tutto evidente il successo del parcheggio. Ma come già osservato c’è un dato ben più signi- fi cativo.

E’ quello della media di 16.000 utenti mensili e dei 600 giornalieri ad evidenziare in estrema sintesi l’obiettivo centrato da questa opera di servizio che è stato usato sia dai turisti sia da residenti che da visitatori provenienti della provincia come parcheggio per il centro storico, per fare acquisti o per fruire dei servizi della pubblica amministrazione presenti nella zona. La consapevolezza è che si tratta sicuramente di un bel successo che va mantenuto e accresciuto con costanza e perseveranza. E’ un bel parcheggio si è detto anche dal punto di vista dell’architettura e della comodità di utilizzo. E ci sono qualità che si sente che fanno la differenza. Come per esempio qu ella di un parcheggio che è costantemente ben illuminato soprattutto nelle zone più periferiche e nelle scale. Come è facile notare e rilevare c’è un’altra qualità che fa la differenza: gli stalli per il parcheggio sono infatti di dimensioni più ampie rispetto alla media degli altri parcheggi interrati.

AVVIATI ABBONAMENTI E VENDITA DI 30 POSTI

C’è, infi ne, in base alla vocazione di respiro europeo dell’opera, come costantemente ricorda il segretario generale delle Camere di commercio delle Riviere Liguri Stefano Senese, un sistema di pagamento multilingua di ultima generazione che è in grado di dare appunto le informazioni i più lingue e di accettare qualsiasi tipo di pagamento (banconote di qualunque taglio, monete a partire dai 0,10 cent, bancomat, carte, sistemi di pagamento contatless). Si sta infi ne valutando e trattando l’implementazione del sistema con il telepass essendo lo stesso già predisposto a poterlo supportare. Tre ultime informazioni di servizio saranno assai utili. E sono queste: a È stata avviata la campagna abbonamenti che prevede un numero limitato di tessere mensile al prezzo di euro 130. b) Si sta procedendo con la vendita in sub concessione per 60 anni di 30 stalli. c) Sono stati individuati tariffe e abbonamenti speciali giornalieri per attività ricettive, ristoranti ed attività commerciali in genere. Per informazione è possibile contattare la società agli indirizzi disponibili sul nostro sito http://www.europaparksrl.it/.

 

FRANCESCO FIORINO

Ottima la frequenza della media giornaliera

Per Francesco Fiorino, Direttore di Europa Park, tra le altre peculiari qualità del parcheggio a pagare sono la comodità degli accessi, l’ampiezza degli spazi di sosta e di transito, la luminosità e sicuramente le scelte fatte in termini di sicurezza, sicurezza delle persone ovviamente e delle automobili. Abbiamo – sottolinea con soddisfazione il dottor Fiorino – ben 4 livelli di assistenza/sicurezza per gli automobilisti che decidono di usare il nostro parcheggio: l’assistenza con personale dal lunedì al venerdì, l’assistenza da remoto sempre compresi i festivi, la video sorveglianza integrale su tutto il parcheggio collegata con la centrale operativa che ci permette di monitorare in tempo reale cosa succede nel parcheggio e di registrare tutti gli eventi anche per eventuali sinistri, la disponibilità di un numero cellulare di emergenza attivo h24 e per 365 giorni all’anno festivi compresi, da usare solo in caso di reale emergenza essendo ogni abuso punito. E’ infi ne sempre possibile uscire a piedi dalle rampe. Di certo fanno la loro parte, oltre alla accessibilità – prosegue – l’attenzione alla qualità dei servizi, al livello di pulizia e agli eleganti e piacevoli dettagli costruttivi. Quanto alla funzionalità il Direttore, nel fornire i dati dei primi cinque mesi, cita i 16.000 utenti mensili e i 600 giornalieri di presenze medie per rilevare come i numeri siano davvero più che positivi.

STEFANO SENESE

La scelta dell’alta qualità e della dimensione europea

Stefano Senese, Segretario generale della Camera di commercio delle Riviere della Liguria, si mostra più che soddisfatto anche perché la risposta di quanti, spezzini e turisti, utilizzano il parcheggio risulta essere in sintonia con l’idea che è stata alla base dell’azione della società di scopo e coerente con la successiva realizzazione del progetto: “Abbiamo scelto di fare un parcheggio che avesse due caratteristiche fondamentali, quella della qualità e quella di una struttura di dimensione europea. Potevamo ricavare più posti auto? Gli spazi lo consentivano ma abbiamo detto no preferendo, come si è visto e gli apprezzamenti lo dimostrano, l’ampiezza che consente a chi entra un respiro tranquillizzante e godibile, rafforzato dalla scelta della colorazione. Quanto alla dimensione europea abbiamo pensato a un parcheggio che si inserisse nell’architettura di piazza libera, aperta e di piena godibilità, una piazza semplice, ortogonale ma anche alla possibilità di un utilizzo linguistico facile con tutte le scritte bilingue appunto. Piazza e parcheggio interrato hanno in comune quello di dare l’immediata sensazione di spazialità. La risposta pronta e sostenuta da chi ha cominciato a utilizzare e utilizza questi spazi rappresenta la verifi ca puntuale della validità del nostro progetto e della nostra gestione”.

DAVIDE MAZZOLA

Una struttura attrattiva al servizio della città

A Davide Mazzola, nuovo Amministratore unico della società Europa Park nella sua qualità di Vice Presidente della Camera di commercio delle Riviere della Liguria, preme un aspetto che ovviamente interessa tutti coloro che hanno attività nel centro cittadino e tutti coloro che possono usufruire del parcheggio per i loro acquisti e la loro frequentazione del centro storico. La soddisfazione più grande – dice – è di aver messo a disposizione della città questa struttura per la quale si è in continuo affi namento di una gestione che ha avuto modo di mostrare tutta la sua attrattività per gli spazi, la luminosità e la pulizia, e la sua effi cienza a cominciare dal senso di sicurezza. Consapevoli di essere agevolmente raggiungibili e di rappresentare così la “porta di accesso” avanzata al centro della nostra città guardiamo avanti nella realizzazione completa del programma con i prossimi interventi sulla quota limitata di vendita di stalli e sugli abbonamenti mensili anch’essi ovviamente limitati per adempiere alla funzione primaria di un parcheggio di servizio a rotazione. Mi preme anche sottolineare, proprio per quanto detto, che sono stati individuati tariffe e abbonamenti speciali giornalieri destinati all’utilizzo per attività ricettive, per ristoranti e per attività commerciali in genere.

 

2017-01-31T17:58:24+00:00