Focus Europa Park

Il successo del Parcheggio di Piazza Europa lo “certificano” i sedicimila utenti mensili

Il Park Europa di Piazza Europa è entrato nella sua piena funzionalità e nella sua attesa piena funzione al servizio della città un bilancio si impone per valutare l’effi cacia di quella che può essere considerata una grande opera pubblica. Come è noto – ma ricordare per inquadrare l’aggiornamento nella sua completa dimensione. E lo facciamo insieme al Direttore Francesco Fiorino. Ripartiamo dall’inizio. La costruzione del parcheggio, ha origine dalla volontà comune del Comune e della Camera di commercio della Spezia di realizzare l’intervento in quanto era nell’interesse dei due Enti di realizzare il parcheggio pubblico interrato a rotazione di Piazza Europa, quale opera pubblica, a supporto delle attività commerciali, turistiche e di servizio della città e in particolare del centro storico pedonale collegato al progetto di riqualifi – cazione architettonica e artistica di piazza Verdi e della sua pedonalizzazione. La realizzazione dell’opera è stata ed è regolata da un accordo di programma e relativo atto di concessione con il quale il Comune della Spezia ha ceduto gratuitamente l’area sottostante l’attuale piazza Europa alla Camera di commercio che a sua volta si è impegnata a realizzare con risorse “proprie” il parcheggio a rotazione garantendosi per il rientro dell’investimento la gestione dello stesso per 35 anni. Così l’opera che rientra tra gli obbiettivi pluriennali di investimento della Camera di commercio è stata realizzata, come previsto, da Europa Park srl, che attualmente ne cura anche la gestione. Europa Park è attualmente amministrata da un Amministratore Unico, nella persona di Davide Mazzola che riveste anche il ruolo di Vice Presidente della Camera di Commercio Riviere di Liguria – Imperia La Spezia Savona, e dal Direttore e Responsabile unico del progetto dottor Francesco Fiorino.

226 I POSTI AUTO DESTINATI ALLA ROTAZIONE

Pienamente rispondente alle esigenze della città, come era nelle fi – nalità del progetto, ricordiamo che i posti auto totali realizzati sono stati in totale 261, di cui 30 destinati alla vendita nella forma della sub concessione sessantennale – fi – nalizzati ad un rientro parziale di breve periodo dell’investimento che è stato sostenuto – e di cui 226 destinati alla sosta a rotazione a pagamento secondo le tariffe di sosta pubbliche, e con 5 posti saranno riservati agli invalidi. Come si può osservare e intuire il parcheggio di Piazza Europa è e sarà l’unico parcheggio pubblico per l’area di riferimento essendo destinato a sostituire ed armonizzare la sosta pubblica dell’intera area. Con l’aggiunta che rispetto ai posti auto attualmente disponibili per l’intera zona a fi ne lavori si avrà un saldo positivo di circa 80 posti auto rispetto a quelli già presenti. Il parcheggio che è operativo dal 1° agosto 2016, e merita un primo indicativo bilancio. E dai dati disponibili sui primi 5 mesi di gestione emergono chiaramente le potenzialità che sembrano dare pienamente ragione a chi ha creduto sulla bontà e necessità di tale ed importante investimento. Al fi ne di una corretta analisi dei dati è necessario comunque precisare che: a) i dati dei primi mesi devono essere letti come un periodo di mero avvio dell’attività e che per avere un fl usso signifi cativo dovremo valutare i dati a partire dal 1 gennaio 2017 data dalla quale potremo considerare la piena messa in esercizio del parcheggio; b) per i primi due mesi (agosto e settembre), al fi ne di sostenere la fruizione del nuovo parcheggio si è applicata la tariffa provvisoria di 1,5 euro/ora, non frazionata con le con sosta gratuita per le prime due ore dal venerdì alla domenica festivi compresi. Dal 1° ottobre si è passati alla tariffazione ordinaria che prevede 1,5 euro/ora, al momento frazionata, dal lunedì al sabato e di euro 0,60 euro/ora la domenica. Non vi è alcuna tariffa speciale per i festivi. Questo perché in queste prime fasi si è ritenuto più importante pubblicizzare l’investimento per renderlo fruibile ad un platea più vasta possibile e far familiarizzare l’utenza all’uso del parcheggio sotterraneo.

In cinque mesi 80mila tra spezzini e turisti Il numero totale degli utenti è stato nei primi cinque mesi di 80.420 di cui 52.800 con incassi e 27.600 senza incassi. Ma c’è un dato che a questo punto mostra quanto sia già del tutto evidente il successo del parcheggio in termini di fruizione. Siamo su una media di 16.000 utenti mensili e circa 600 giornalieri. Il dato complessivo evidenzia in estrema sintesi il numero degli utenti (paganti e non paganti) che hanno utilizzato il parcheggio in questi primi 5 mesi di attività che costituiscono, come si è detto, la prima e sperimentale fase di avvio. Questo signifi cativo numero di clienti (80.000 in 5 mesi) distribuito quasi costantemente nell’arco di tutti i mesi signifi ca che il park è stato usato sia dai turisti (agosto e settembre i residenti sono pochi e gli uffi ci poco frequentati), sia da residenti che da visitatori provenienti della provincia come parcheggio per il centro storico, per fare acquisti o per fruire dei servizi della pubblica amministrazione presenti nella zona. E’ sicuramente un bel successo che va mantenuto ed implementato con costanza e perseveranza.

 

Sono ben quattro i livelli di sicurezza per persone e auto

Nel concorso dei motivi di successo del parcheggio di Piazza Europa ci sono sicuramente (e hanno pagato) le scelte fatte in termini di sicurezza (sia delle persone, sia delle automobili), accessibilità, attenzione alla qualità dei servizi, al livello di pulizia nonché ai dettagli costruttivi ai quali si è prestata molta attenzione malgrado (direbbe qualcuno, sbagliando…) in fondo si trattasse di un parcheggio interrato. Ebbene ci sono ben 4 livelli di assistenza/sicurezza per gli automobilisti che decidono di usare il parcheggio: 1) assistenza con personale presente sul posto dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 17. 2) assistenza da remoto dalle 17 alle 8 compreso festivi e tutti gli altri giorni. E’ possibile chiamare l’assistenza tramite pulsanti SOS posti su tutte le colonnine di ingresso e uscita, sulle casse e sulle porte di accesso dalla piazza o direttamente il numero della centrale operativa. Tutti gli SOS sono dotati di citofono dal quale un operatore potrà prestare l’assistenza richiesta ed eventualmente intervenire da remoto o mandare fi sicamente un addetto. 3) Video sorveglianza integrale su tutto il parcheggio collegata con la centrale operativa che ci permette non solo di monitorare in tempo reale cosa succede nel parcheggio ma di registrare tutti gli eventi anche per eventuali sinistri. 4) Ove per qualunque motivo i pulsanti SOS non dovessero funzionare o la centrale operativa non dovesse rispondere (magari per un guasto) è disponibile un numero cellulare di emergenza attivo h24 e per 365 giorni all’anno festivi compresi (da usare solo in caso di reale emergenza essendo ogni abuso punito). E’ sempre possibile comunque uscire a piedi dal Park essendo state lasciate volutamente tutte le porte sia dei gabanotti sulla piazza che quelle di emergenza sui portoni delle rampe in apertura manuale dall’interno. Il parcheggio inoltre è costantemente ben illuminato soprattutto nelle zone più periferiche e nelle scale.

2017-01-31T17:58:42+00:00