MANGIO BENE VIVO SANO

Bellezza al naturale?

Ancora meglio se biologica con i cosmetici ecosostenibili

Prodotti salubri e attenti all’ambiente

Naturale è bello, biologico è il top. Anche nel campo della cosmesi è sempre più alta l’attenzione verso quello che utilizziamo, per ridurre al minimo l’assorbimento di ingredienti chimici. Per tenere il passo con i principi di ecosostenibilità e salvaguardia dell’ambiente, un ulteriore gradino è rappresentato dai cosmetici biologici, che sono diversi da quelli “naturali”. Se entrambi, infatti, non contengono ingredienti di derivazione chimica, solo i primi sono realizzati con estratti vegetali derivanti da piante coltivate biologicamente.
Per poter essere definito bio, si legge sul sito del CCPB, organismo di certificazione e controllo dei prodotti agroalimentari e “no food” ottenuti nel settore della produzione biologica e in quella eco-compatibile ed eco-sostenibile, un prodotto cosmetico deve contenere non meno del 95% di ingredienti biologici e la sua produzione non ammette derivati di origine petrolifera, paraffine, formaldeide e coloranti di origine sintetica, che devono essere sostituiti con derivati vegetali. Per la loro realizzazione viene favorito inoltre l’uso di ingredienti naturali (acque floreali, oli vegetali, oli essenziali e fitoestratti) e non contengono OGM né profumi sintetici.

COSMESI VERDE

Tutti i segreti del ‘fai da te’

Nella scelta di prodotti naturali, importante è anche verificare che il processo produttivo sia il meno invasivo possibile per l’ambiente, anche per quanto riguarda il packaging. Via libera allora a creme prive di parabeni, oli minerali e siliconi, sostituiti da burri e oli vegetali, contenuti in confezioni in plastica riciclata o cartone ecologico. Per essere sicuri di evitare del tutto conservanti, coloranti, profumi o solventi di origine chimica, una soluzione può essere quella di lanciarsi nell’autoproduzione di cosmetici. Via libera allora a burro di karité, olio di mandorle dolci e di argan, burro di cacao, amido di riso e argilla verde, da abbinare a ingredienti naturali e oli essenziali, che possono essere utilizzati come base per preparare maschere e creme per il viso, scrub per il corpo, bagnoschiuma, shampoo e perfino deodoranti e cerette. Tra i prodotti più semplici da realizzare ci sono gli scrub: facilissimo quello per il corpo a base di sale e olio, basta versare l’olio in un contenitore, aggiungere il sale e mescolare fino a ottenere una crema omogenea. Per il viso è sufficiente invece unire un cucchiaio di yogurt al naturale con un cucchiaino di zucchero. Per ottenere una crema idratante bastano acqua, olio di mandorle e cera d’api, da profumare con gocce di olio essenziale della fragranza preferita. Occhio però alla “scadenza”: non contenendo conservanti, i cosmetici naturali vanno incontro al naturale deterioramento e devono essere conservati in frigo.

Tea tree: un olio davvero “essenziale”

Antinfiammatorio, antivirale e antibatterico naturale. Il ‘Tea tree oil’, conosciuto anche come olio essenziale di melaleuca, è un prodotto naturale che può rivelarsi utile in molte occasioni. Estratto dalle foglie dell’albero di Melaleuca alternifolia, specie vegetale originaria dell’Australia, è ricco di proprietà curative e disinfettanti. Bastano poche gocce di tea tree oil in caso di irritazioni, herpes e foruncoli infiammati ma anche per lenire il fastidio causato dalle punture di insetti o diluito nello shampoo contro la forfora. Si può usare contro le infezioni delle vie respiratorie, come mucolitico o contro il raffreddore, come antifungino in caso di micosi delle unghie o come antiparassitario in caso di pediculosi. Una goccia sul dentifricio aiuta a prevenire le infiammazioni delle gengive.

2017-02-28T18:01:36+00:00