LUOGHI / PIERANTONIO GASPARI

//LUOGHI / PIERANTONIO GASPARI

BARBERINO DESIGNER OUTLET

Lo shopping diventa
una fashion experience

Con i suoi 200 i marchi fashion, Barberino Designer Outlet
è una delle realtà più aff ermate del panorama moda in Italia

Sono ben 200 i marchi fashion presenti a Barberino Designer Outlet, una delle realtà più affermate del panorama moda in Italia. Tra l’altro a dicembre si è aggiunto il nuovissimo store Karl Lagerfeld: lo stilista ha scelto il Centro proprio per aprire il suo primo punto vendita nell’area toscana ed emiliana. Visitando la boutique si ha la sensazione di incontrare una vera icona, simbolo e mito vivente della moda mondiale, tanto le creazioni artistiche presenti all’interno del negozio rispecchiano in pieno la firma estetica e il Dna ambizioso e all’avanguardia di Karl Lagerfeld.

Barberino Designer Outlet non poteva non accogliere una così preziosa e qualificata griffe, anche perché sono sempre di più i visitatori europei, americani ed asiatici che hanno eletto il Centro a vera e propria eccellenza. Per le festività natalizie i turisti, soprattutto quelli orientali, sono aumentati in maniera esponenziale e per i giorni caldi di Pitti Uomo o durante il Cap o d a n n o Cinese (fra i mesi di gennaio e febbraio), i dirigenti hanno deciso di promuovere una serie di offerte al loro arrivo a Firenze e all’interno del Centro stesso. Ma Barberino è una delle mete preferite anche dalle famiglie, che magari la domenica desiderano trascorrere un pomeriggio di divertimento, cultura, buone degustazioni e, ovviamente, fare ottimi acquisti di moda. “Barberino rappresenta per molti la tappa ideale durante il viaggio di andata o ritorno dalle vacanze – spiega la direttrice Maria Chiara Bellomo. E questo grazie anche alla sua posizione strategica sulla A1, all’ambiente a misura di famiglia e ai tanti servizi che rendono lo shopping particolarmente piacevole. Per questo mi fa piacere ricordare il recente lancio del servizio Hands-free molto gradito ai turisti”. E così fra fashion e ristorazione, visitare Barberino Designer Outlet diventa un gradevole viaggio nel tempo, dove l’ambientazione rinascimentale tipica di un antico borgo toscano si mescola agli splendidi scorsi paesaggistici e alle vetrine di moda italiana e internazionale.


PIERANTONIO GASPARI

Purezza e natura,
vita e positività
nella nuova collezione

Il brand dedica al fiore e alla botanica la sua collezione,
ricca di sensazioni fisiche ed essenziale nella sua visione

Simbolo di purezza, di vita, di positività e di natura. PierAntonioGaspari dedica al fiore e alla Botanica in senso più ampio la sua collezione, ricca di sensazioni fisiche ed essenziale nella sua visione. Un brand che ha fatto della ricerca stilistica il suo focus, crescendo di stagione in stagione e raccontando qualcosa che unisse tradizione e sperimentazione. Oggi questo percorso entra in un giardino dalle nuance accese e ricche di energia. Fiori arancioni e foglie verdi sono gli abiti di seta e i pull scultura.

Un brand che ha fatto della ricerca stilistica il suo focus,
crescendo e raccontando qualcosa che unisse sperimentazione
e tradizione

Le sfumature sono decolorazioni spray sui pull di cotone cablè, le righe si schiudono all’arrivo del sole. Forme piatte con bottoni su maglia e cupro lavato sbocciano a piacere e sono bluette e oliva. L’eloquenza e la bellezza del fior di loto rosso, fuxia, bianco. Maglia e linee bianche intersecano decise l’organza di cotone “airo” che avvolge un bouquet di foglie e fiori. Quanto è importante per il brand la continua ricerca stilistica e la sperimentazione? «Sono decisive e strategiche, direi indispensabili e vitali per una collezione, come la mia, che da sempre si è posta la mission di rinnovare e nobilitare il total look in maglia e non solo – spiega Pierantonio Gaspari». Cerco sempre nuove trame, sperimento forme e volumi, stampe ed effetti inediti per mantenere viva la curiosità e la fedeltà dei miei clienti e di quelli futuri. Ogni collezione esprime un concetto di partenza, un’ispirazione ed è importante trovare la chiave di lettura che proietti la collezione e il suo mood verso il futuro giocando coi contrasti tra lavorazioni sperimentali e cultura tradizionale della maglia». Una collezione che, come spiega lo stesso Gaspari, è rivolta ad un mercato internazionale alla ricerca di unicità: «Il marchio è, da sempre, sinonimo di unicità, sperimentazione e sicurezza di qualità del Made in Italy. L’approccio alla collezione è sempre e da sempre, per i miei clienti, un ingresso nel mio mondo, nei miei viaggi, nelle mie curiosità artistiche declinate al femminile». Immancabile anche in questa collezione la maglieria, da sempre capo identificativo nella sua continua evoluzione e al quale Gaspari è particolarmente legato. «è lei che ha scelto me, mi ha affascinato e stregato grazie alle sue innumerevoli sfaccettature, alle sue infinite possibilità tecniche ed espressive. La maglia non finirà mai di evolvere tecnicamente e allo stesso tempo vive di una tradizione ricca di icone. Ogni nuova collezione è, da sempre, una ripartenza dal punto e dalla trama fino ad arrivare alle forme ed ai volumi. è come inventare, di volta in volta, e quasi per ogni capo, una superfice e un aspetto che saranno solo i tuoi e solo per quella collezione. La maglia ti permette, così, di non annoiarti mai». Un amore per la maglieria che dura da anni pur rinnovandosi di stagione in stagione con nuovi spunti. «è stata una crescita naturale e spontanea che ha sempre mantenuto inalterate le caratteristiche di unicità e ricerca – ha aggiunto Gaspari. Essere riconosciuti al primo colpo d’occhio per uno stile preciso ed identificativo è un valore importantissimo per uno stilista e le sue creazioni. Ecco che l’evoluzione necessita di un filtro costante che garantisca continuità e bilanciamento tra innovazione e tradizione». Parlando della nuova collezione il designer non ha dubbi sul capo must have della stagione: «La maglia petalo. Si tratta di una tecnica di tessitura innovativa e pregiata che ho utilizzato per ridisegnare i perimetri della maglia lasciando parti libere che simulano i petali bicolore del fiore. A tutto questo si aggiunge il fatto che la si può indossare, come speso capia coi miei capi iconici, in più modi».

2019-01-08T16:06:00+00:0008 Gennaio 2019|Moda|